Incentivi INAIL alle imprese

MISURA DEL FINANZIAMENTO: 65%
CONTRIBUTO MASSIMO: 130.000 euro
SCADENZA: 8 aprile 2014

SPESE AMMISSIBILI

Spese dirette devono essere direttamente sostenute dall’impresa richiedente i cui lavoratori e/o titolare beneficiano dell’intervento.

Spese tecniche sono ammesse a contributo entro determinati limiti (10% delle spese dirette e fino un massimo di 10.000 euro). Le spese tecniche considerate sono le seguenti:

a) Ristrutturazione o modifica strutturale e/o impiantistica degli ambienti di lavoro

  • Spese di progettazione ed elaborati a firma di tecnico abilitato
  • Spese per Direzione Lavori e coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione
  • Certificazioni di regolare esecuzione o collaudo
  • Relazioni e dichiarazioni asseverate sulle barriere architettoniche
  • Certificazioni relative alla prevenzione incendi
  • Certificazioni acustiche rilasciate da tecnici abilitati in acustica ambientale
  • Dichiarazione di conformità degli impianti
  • Denuncia di messa in servizio di impianti di messa a terra e relative verifiche
  • Denuncia di messa in servizio di impianto di protezione scariche atmosferiche (D.P.R. 462/01)
  • Relazioni tecniche per la classificazione ambienti con pericolo di esplosione (Titolo XI D.Lgs 81/08)
  • Denuncia di messa in servizio di impianti elettrici installati in luoghi con pericolo di esplosione (D.P.R.462/01) e relative verifiche (art. 296 D.Lgs 81/08)
  • Ogni altra documentazione o certificazione prevista per la materia su cui si chiede il contributo richiesta dalla specifica normativa
  • Perizia giurata
  • Oneri previsti per il rilascio di autorizzazioni o nulla osta da parte di enti e amministrazioni preposte

b) Installazione e/o sostituzione di macchine, dispositivi e/o attrezzature con messa in servizio successiva al 21 settembre 1996

  • Relazioni tecniche in merito alle caratteristiche della nuova macchina e alle modifiche del layout produttivo
  • Certificati di prove, verifiche e collaudo della macchina (ove previsto)
  • Perizia giurata
  • Ogni altra documentazione o certificazione prevista per la materia su cui si chiede il contributo richiesta dalla specifica normativa

c) Modifiche del layout produttivo

  • Progettazione, direzione lavori e certificazioni di regolare esecuzione o collaudo redatte da tecnico
  • abilitato (in relazione agli specifici ambiti normativi)
  • Dichiarazioni di montaggio e installazione secondo la regola dell’arte rilasciata dall’installatore
  • Ogni altra documentazione o certificazione prevista per la materia su cui si chiede il contributo richiesta dalla specifica normativa
  • Perizia giurata
  • Oneri previsti per il rilascio di autorizzazioni o nulla osta da parte di enti e amministrazioni preposte

SPESE NON AMMISSIBILI

  • non sono ammesse a contributo le spese relative all’acquisto o alla sostituzione di: dispositivi di protezione individuale nonché ogni altro relativo complemento o accessorio;
  • il contributo è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA;
  • automezzi e mezzi di trasporto su strada, aeromobili, imbarcazioni e simili;
  • impianti per l’abbattimento di emissioni o rilasci nocivi all’esterno degli ambienti di lavoro, o comunque qualsiasi altra spesa mirata esclusivamente alla salvaguardia dell’ambiente;
  • hardware, software e sistemi di protezione informatica fatta eccezione per quelli dedicati all’esclusivo ed essenziale funzionamento di sistemi (impianti, macchine, dispositivi e/o attrezzature) utilizzati ai fini del miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza;
  • mobili e arredi, consulenza per la redazione, gestione ed invio telematico della domanda di contributo;
  • adempimenti inerenti la valutazione dei rischi di cui agli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/2008 s.m.i.;
  • interventi da effettuarsi in locali diversi da quelli nei quali è esercitata l’attività lavorativa al momento della presentazione della domanda;
  • manutenzione ordinaria degli ambienti di lavoro, di attrezzature, macchine e mezzi d’opera;
  • adozione e/o certificazione e/o asseverazione dei progetti di tipologia 2 relativi ad imprese senza dipendenti o che annoverano tra i dipendenti esclusivamente il datore di lavoro e/o i soci;
  • e spese inerenti i compensi ai componenti degli Organismi di vigilanza nominati ai sensi del D.lgs 231/2001; acquisizioni tramite locazione finanziaria (leasing);
  • mero smaltimento dell’amianto (lo smaltimento è ammesso solo nel caso in cui l’intervento rientri in un progetto complessivo volto al miglioramento delle condizioni di salute dei lavoratori dell’azienda nel quale è compresa la rimozione dell’amianto ad esempio presente in coperture, per coibentazione e similari); 
  • acquisto di macchinari o apprestamenti indispensabili per l’erogazione di un servizio o per la produzione di un bene, di cui l’impresa non dispone ma che deve comunque possedere per avviare l’impresa o una nuova attività; 
  • costi del personale interno: personale dipendente, titolari di impresa, legali rappresentanti e soci.

VALUTAZIONE DEI PROGETTI

I progetti saranno valutati sulla base di criteri legati all’azienda, al territorio e alle caratteristiche dell’intervento stesso (es. ammontare), come illustrato nell’allegato 1.

fonti:
http://sicurezzasullavoro.inail.it/CanaleSicurezza/ImpFinanziamenti.html?anno=2013#wlp_ImpFinanziamenti
http://www.inail.it/internet/default/INAILincasodi/Incentiviperlasicurezza/BandoIsi2013/Avvisipubbliciregionali/index.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...